La nuova experience di ZeroPuntoDue: prodotti di qualità, design unico e… «un gelato al liquor»

All’improvviso, per cercare di rinfrescare l’afoso guidare nel caldo record di questa estate, ti viene voglia di scendere dalla macchina e prenderti un bel gelato grande così. O una bella birra ghiacciata. Magari un bel bicchiere di vino fresco e leggero.

Insomma qualunque cosa bella che possa aiutarti a sopportare i 35 gradi all’ombra di questa estate luciferina.

Sono ad Alba Adriatica, sulla costa teramana di quell’Abruzzo forte e gentile che nell’ultimo inverno ne ha passate di cotte e di crude. Sto guidando nel caldo torrido che incolla le gomme all’asfalto e le fonde in un unico magma urbano. Ci vorrebbe un miracolo.

Zeropuntodue. Eccolo il miracolo!

Lo vedo di sfuggita dal finestrino mentre percorro il lungomare: Zeropuntodue – bar, gelateria, enoteca. E già sento una leggera brezza che mi avvolge e mi invita ad entrare per rigenerarmi. Miracolo. Arrivo subito. Eccomi. Mi fermo un attimo, giusto il tempo di un gelato che mi congeli le vene e si diffonda per tutto il mio corpo. O forse è meglio qualcosa da bere?

Il mio regno per qualcosa di fresco, vorrei esordire entrando nel locale; poi desisto ed entro come un qualsiasi cliente: accaldato. Ordino: qualcosa di fresco, presto, un gelato o qualcosa da bere è uguale, basta che sia fresco.

La proposta della ragazza al bancone mi lascia senza fiato: che ne dice di un bel gelato al Montepulciano? Oppure preferisce un gelato alla birra? Se non gradisce gelati a base alcolica, ma vuole comunque provare qualcosa di particolare e rinfrescante, posso suggerirle un gelato al basilico o al pecorino. Oppure, se preferisce la frutta, che ne dice di un gelato limone e zenzero? Oppure ananas e rosmarino, lampone e anice stellato… anche quello al bergamotto e zenzero è molto buono. I gelati sono senza lattosio, vegani, certificati dall’alta qualità Granarolo. Dice questo.

Boom.

Mi propone anche qualche cocktail rivisitato: per esempio un mojito alla pesca o al basilico e pomodorini pachino. Serviamo anche il mojito al litro, ma se è da solo e deve rimettersi in auto non glielo consiglio.

Graditissima sorpresa hanno anche il caffè Moak, immancabile prodotto di ogni locale che vuole fare la differenza. E lo Zeropuntodue sembra proprio rientrare in questa categoria, scolpito com’è in un design curatissimo e moderno che richiama i locali in della movida milanese.

Tavoli esterni, terrazza al piano superiore (immaginatevi che feste che ci si potrebbe organizzare), selezione estrema dei prodotti, vini biologici e biodinamici, prodotti locali, confetture di frutta fresca. Questo locale sembra avere davvero tutte le carte in regola per imporsi come nuovo punto di riferimento della costa settentrionale dell’adriatico abruzzese. E poi il gelato alla birra! Il gelato al Montepulciano!

Alla fine ordino un maxi cono alla birra e mi siedo all’esterno. Mentre lo mangio mi viene in mente Paolo Conte quando cantava “Un gelato al limon” e subito, nella mia testa, inizio a canticchiare, riadattando, «Un gelato al liquor… mentre un’altra estate se ne va…»

Non ve lo dico se il gelato era buono, buonissimo o spettacolare, perché vorrei che andaste a provarlo voi stessi e poi, quando lo avete provato (il gelato, come qualunque altra proposta), mi raccomando, dovete condividere il vostro parere nei commenti qui sotto.

Ad ogni modo, sì, io ci tornerò. Magari per un aperitivo con deliziosi vini biodinamici e degustazione di prodotti locali altamente selezionati. O magari per un altro gelato… cosa importa? L’importante è lasciarsi trasportare dal concept del locale e respirare a pieno l’atmosfera unica dello Zeropuntodue di Alba Adriatica.


Zeropuntodue - bar, gelateria, enoteca
Viale Marconi, 170 - Alba Adriatica (TE)
tel: 3317255566